Nuove navi in progetto per Celestyal Cruises?

Gli architetti navali danesi Knud E Hansen hanno progettato una nave da crociera di medie dimensioni, destinata, come si legge nel loro sito internet, ‘apparentemente ad operatori greci‘ e costruita specificatamente per crociere nel Mediterraneo.

lng-version-of-new-ship

Lo studio in particolare mostra un confronto tra due versioni: una che utilizza Heavy Fuel Oil (HFO), comprensiva di impianti per ridurre le emissioni di SOx e NOx, e una variante ‘green’, alimentata a gas naturale liquefatto (GNL).

Il confronto mostra ampiamente come le spese di gestione per la versione GNL siano più basse, con un bel risparmio soprattutto sul consumo di carburante.

hfo-version-of-the-new-ship

Tralasciando descrizioni molto tecniche che sono sicuramente interessanti per i tecnici del settore che per noi comuni mortali, la versione GNL ha spinto Hansen a cercare delle soluzioni più innovative, che coinvolgessero una serie di variabili, compresa la sicurezza, il problema dei porti ancora non preparati a ricevere navi di questo tipo etc. Uno studio completo insomma, che garantisce a chi investirà, una visione dei costi pre e post costruzione, con la presentazione anche della simulazione di diversi scenari, con durata e itinerario distinti.

Le illustrazioni mostrerebbero un prototipo di due nuove navi progettate probabilmente per Celesytal Cruises e che si dovrebbero unire alla flotta intorno al 2021.

deck-1-e-2-new-ship

Queste navi saranno appositamente progettate per itinerari di 3 o 4 giorni e tutte le cabine esterne saranno dotate balconi.

Particolari tecnici forniti dallo studio sulle nuove unità:

  • Lunghezza: 250 mt
  • Larghezza: 34 mt 
  • Velocità: 18 nodi
  • Passeggeri: 2.650
  • Propulsione: podded electric thrusters

Kyriakos Anastassiadis

L’unico dubbio che rimane è riuscire a capire se esattamente l’operatore greco citato nel sito degli architetti navali, sia effettivamente la Celestyal Cruises: in una intervista rilasciata a Cruise Critic da parte del Ceo di Celestyal, Kyriakos Anastassiadis (di fresca nomina come Chairman di CLIA Europe), rendeva noto l’arrivo di due nuove unità da non più di 60.000 tonnellate di stazza lorda, in grado di trasportare non più di 1.800 passeggeri, dati che non coinciderebbero con quelli di questo progetto, mentre la data di consegna, il 2021, coincide perfettamente ed è stata tra parentesi scelta così a lunga distanza nel tempo, solo perché i cantieri sono completamente pieni di lavoro sino a quell’anno.

Chissà se non si sia solo trattato di una sorta di ‘svista’ calcolata. Non rimane che aspettare particolari più precisi.

Fonte: The Cruise People LTD.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

09/11/2016 ore 16.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.