MSC Yacht Club, l’esclusivo paradiso di raffinatezza!

Presente nelle navi di Classe Fantasia della flotta MSC Crociere, lo Yacht Club è sinonimo di viaggio esclusivi, esperienza all’insegna del lusso, della massima discrezione e della tranquillità; ed è proprio il sito web della MSC Crociere che nel descrivere questa tipologia di esperienza la definisce così  e devo dire, dopo la mia visita allo Yacht Club della MSC Preziosa, posso affermare che lì è tutto oro quel che luccica!

MSC Yacht Club

Personalmente avendone sempre sentito parlare come una zona esclusiva, dove l’accesso è riservato solo agli ospiti Yacht Club, in cui non sono ammessi i bambini, l’ho sempre un po’ snobbata perché da un lato la vedevo come una sorta di ritorno al passato con la divisione in classi e dall’altro perché credo che il maggiordomo per disfare le valigie a mia disposizione 24h su 24 non mi serva realmente.

Le cose non stanno del tutto così e vi spiego il perché!

L’esperienza Yacht Club inizia già dal check-in, qui agli ospiti viene dedicato un ingresso apposito dove vengono accolti da un maggiordomo che tra un aperitivo di benvenuto e uno stuzzichino li accompagna nel disbrigo delle pratiche d’imbarco.

MSC Yacht Club

Inutile dire che anche i bagagli godranno di un servizio speciale infatti non verranno messi insieme a quelli degli altri passeggeri della nave ma bensì presi in incarico da personale apposito che avrà il compito di trasportarli direttamente in cabina tendenzialmente prima del vostro arrivo.

Se a partire da questa estate la MSC Crociere ha velocizzato le procedure d’imbarco, per chi sceglie l’esperienza Yacht Club è più che rapido, infatti non appena superati i controlli di sicurezza si è già a bordo.

Salendo con i meravigliosi ascensori panoramici verrete introdotti direttamente nella vostra zona esclusiva, e qui iniziano le coccole!

MSC Yacht Club

Primissima zona dello Yacht Club è la conciergerie dove ci da il benvenuto una delle ragazze addette all’accoglienza. MSC Crociere è sinonimo anche di cordialità, cortesia e qui come potete immaginare è tutto accentuato all’ennesima potenza, anche il semplice sorriso del personale non è a caso.

Inutile dirvi il mio stupore all’ingresso (si, ho iniziato a fare Ohhhhh a qualsiasi cosa!), e tutti i miei sensi qui si sono elettrizzati: la vista magnifica che si ha dalla Top Sail Lounge mi fa fatto sognare ad occhi aperti ed ho iniziato ad  immaginare di essere un’ospite seduta su uno di quei comodissimi divanetti, che mentre sorseggio un drink  o semplicemente leggo un buon libro preso dalla libreria che si trova lì accanto,  ascolto dell’ottima musica suonata  dal vivo da uno dei tanti musicisti di bordo.

MSC Yacht Club

Il delicatissimo profumo MED Sens, presente in ciascuna nave MSC, qui ho avuto l’impressione fosse ancora più forte che in altri ambienti e con la sua fragranza ci ha avvolto durante l’intera visita (non vi nego che lo acquisto per poi spruzzarne qualche goccia sulle tende di casa cercando di riprodurre quell’atmosfera che solo una crociera sa dare);  inutile parlare poi dell’ottima cucina a bordo qui ancora più ricercata che mai.

La parola ricorrente della giornata è stata “silenzio”, abbiamo potuto notare che non appena si entra nella zona Yacht Club sembra di essere in una realtà completamente diversa, aprendo la porta ci si lascia alle spalle i rumori e il chiacchiericcio della nave per dare spazio ad un luogo ovattato dove sembra doveroso camminare quasi in punta di piedi per non disturbare gli altri ospiti. Se da un lato regna la pace e la tranquillità, dall’altra, spostandoci per esempio nella zona ristorante, una dolcissima musica di sottofondo allieta il pranzo.

MSC Yacht Club

Continuando la nostra visita ci viene mostrata una delle cabine, e ci viene subito specificato che qui si tratta di tutte cabine Suite di cui due Royal che si trovano in posizione angolare, le cabine interne invece le ritroveremo solo nelle navi di nuova generazione.

Come grandezza posso dire che sono leggermente più grandi di una cabina con balcone ma qui la differenza la fanno i particolari: entrando la prima cosa che ho notato è stato il tavolino dove era stato posizionato un cestello con del prosecco ed un cesto di frutta ( a volte è possibile trovare le fragole con cioccolato); presa dalla curiosità ho aperto il guardaroba dove all’interno illuminati da una luce interna erano stati posizionati accappatoi e ciabattine ovviamente entrambi brandizzate e mi sono infilata anche nel bagno che sinceramente mi ha un po’ deluso nelle dimensioni (me lo aspettavo più grande) ma sicuramente la presenza della vasca da bagno e le finiture in marmo sono segno del lusso di questa esperienza.

Peccato non mi sia stato possibile toccare con mano le tanto decantate lenzuola dal filato egiziano ed il cuscino memory.

MSC Yacht Club

Qui, la tv LCD non solo vi permetterà di vedere i vostri programmi preferiti (come avviene anche per le altre cabine), ma il valore aggiunto è la possibilità di noleggiare film (credo questo non sia incluso e dunque a pagamento). Ogni mattina viene recapitato in camera il giornale per essere sempre aggiornati … insomma chi più ne ha più ne metta!  

Purtroppo visto il cattivo tempo non siamo riusciti a vedere la zona piscine dedicata, ma come è stato spiegato essendo una zona esclusiva e solo per pochi, sicuramente non rimarrà mai nessuno senza lettino per prendere il sole e non vedremo mai code agli idromassaggi.

Per quanto riguarda la SPA, qui gli ospiti dello Yacht Club hanno a disposizione un ascensore privato che li accompagna direttamente all’interno; l’accesso è compreso per tutta la durata della crociera e qui via per gli sportivi alla palestra, massaggi di ogni genere e parrucchiere per le signore (questi come tutte le esperienze sono extra).

MSC Yacht Club

Nel recarci al ristorante ci è stata comunicata la novità: come sicuramente avrete letto gli ospiti Yacht Club godono di una all inclusive per quel che riguarda il bere ma solo nella zona a loro dedicata; questa è una cosa che da crocierista mi ha sempre un po’ fatto restare l’amaro in bocca perché se voglio godermi un buon caffè in un’altra zona della nave perché devo pagare?

Ed infatti la novità è proprio questa! Dall’estate 2017 gli ospiti Yacht Club potranno usufruire di un all inclusive bevande su tutta la nave (un po’ come avviene già per le cabine aurea per intenderci).

I privilegi di una cabina MSC Yacht Club 

• Check-in e check-out dedicato prioritario
• Servizio maggiordomo disponibile 24 ore
• Concierge dedicata 24 ore al giorno
• Abbigliamento relax in ogni suite (tra cui accappatoio e pantofole)
• Bevande illimitate in tutte le aree MSC Yacht Club, compreso il mini-bar (dall’Estate 2017, la selezione di bevande illimitate sarà disponibile ovunque)
• Thermal Suite gratuita e ascensore privato diretto alla MSC Aurea Spa
• Servizio gratuito in camera 24 ore
• Ingresso alle aree esclusive The One Sun Deck e Top Sail Lounge.

Quando si dice “una nave nella nave” non è un caso, i servizi sono tanti e di vario genere studiati per coccolare ancora di più i propri ospiti.

E’ proprio un altro modo di fare e vivere una crociera, dunque non solo il butler che ho a disposizione 24h su 24 e che mi disfa i bagagli, ma massima privacy e comfort ad un costo ovviamente superiore ma da comunque poter prendere in considerazione soprattutto in estate, quando le navi sono piene e purtroppo siamo costretti ad assistere a tante situazioni poco carine. Considerate che la differenza di prezzo con una cabina con balcone è di circa 500€ a persona, un prezzo che tanti sono disposti a spendere proprio per godere di un’atmosfera senza pensieri.

MSC Yacht Club

Alla fine della giornata, ripensando in treno a tutto quello che ho visto e che ci è stato raccontato, un dubbio mi resta: se a cose normali il giorno dello sbarco sono triste perché la vacanza è finita e non avrò più chi cucina per me, chi rassetta e fa le faccende di casa, dopo aver provato un’esperienza del genere dove lusso, raffinatezza e agi di vario genere la fanno da padrona, sarà un vero trauma il ritorno alla vita di ogni giorno!

Voi cosa ne pensate? La provereste mai?

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

07/11/2016 ore 12.00 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Rosamaria Caputo
Rosamaria Caputo

Mi è bastata una sola crociera per essere colpita da crocierite acuta. Dallo spirito attivo e intraprendere, sono sempre a caccia di promo e pronta a fare la valigia! Adoro viaggiare e scoprire posti nuovi

More Posts - Facebook

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.