Prove in mare per Seabourn Encore – foto

Prove in mare per Seabourn Encore, la prima di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri sta realizzando per Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation.

Seabourn Encore

©crazycruises.it

ll giorno della consegna all’armatore si avvicina, dovrebbe essere per il 30 novembre, e dunque si procede celermente nel terminare ogni lavoro.

Seabourn Encore è costruita secondo le caratteristiche e le soluzioni tecniche d’avanguardia di uno fra i brand di maggior prestigio nel segmento extra-lusso.

©crazycruises.it

©crazycruises.it

Questi i numeri di Seabourn Encore:

  • Stazza: circa 40.350 GT
  • Lunghezza: circa 210 metri
  • Larghezza: 28 metri
  • Velocità: 18,6 nodi
  • Passeggeri: 600 passeggeri, tutti ospitati in spaziose suite doppie, tutte dotate di balcone privato.
Seabourn Encore

©crazycruises.it

La sicurezza sarà uno dei punti di forza di Encore: sarà costruita seguendo le più avanzate tecnologie, superando persino gli standard delle normative di riferimento. Inoltre l’idrodinamica ottimizzata della nave equivarrà ad una riduzione notevole dei consumi.

Molto curati i suoi interni, studiati dal design Adam D. Tihany, in stile contemporaneo, un’abile miscela di elementi dal design moderno e con innovazioni che in ogni caso mantengono coerentemente la sobria eleganza tipica della Compagnia.

Prove in mare per Seabourn Encore

Prove in mare per Seabourn Encore

Seabourn Encore, espansione riuscita della classe Odyssey, mantiene un elevato rapporto spazio/ospite, il che consente un servizio altamente personalizzato per gli ospiti a bordo.

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

04/11/2016 ore 16.30 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.