Problemi di propulsione per Grand Princess

Piccolo problema alla propulsione per Grand Princess, flotta Princess Cruises, che questo venerdì, mentre era in navigazione in direzione di San Francisco, suo ultimo porto per quella crociera, ha perso potenza ai motori.

Grand Princess

Per la Compagna, il problema sarebbe stato causato da una piccola perdita d’acqua minore che avrebbe colpito i trasformatori elettrici della propulsione in sala macchine.

Secondo quanto dichiarato dai passeggeri su varie testate e sui social, ad un certo punto la nave ha smesso di muoversi ed è andata via la luce, sebbene per breve tempo. Successivamente si sono notate le luci ‘tremolanti’ per molte ore finché tutto non è tornato alla normalità.

Questa la dichiarazione ufficiale di Princess Cruises:

Alle 18.00 ora locale del 28 ottobre, Grand Princess , mentre era in viaggio verso San Francisco, ha sperimentato una temporanea perdita di propulsione, causata da una piccola perdita d’acqua che è entrata nei trasformatori elettrici legati alla propulsione in sala macchine.

Le riparazioni sono state fatte e il funzionamento di entrambi i motori di propulsione è stato rapidamente ristabilito tanto che la nave ha proceduto il suo percorso verso San Francisco, come da programma. Nessuna influenza sulle prossime partenze. Grand Princess ha avuto problemi nel suo sesto giorno di una crociera di sette giorni.

Grand Princess

La partenza verso la crociera successiva alle Hawaii, della durata di 16 giorni, è avvenuta senza nessun ritardo.

I numeri di Grand Princess

Stazza lorda 108.806 tsl
Lunghezza 289,51 mt
Larghezza 36,00 mt
Velocità 22,5 nodi
Equipaggio 1.100
Passeggeri 3.300

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo mi piace o un tuo commento o una tua condivisione per aiutarmi a crescere: a te non costa nulla, a me aiuta tantissimo 🙂

30/10/2016 ore 14.30 – “Post protetto da Licenza Creative Commons International CC BY-ND 4.0″

Daniela Pisano
Daniela Pisano

Blogger e cruise addict, viaggiare è sempre stato il mio chiodo fisso, insieme alla passione innata per l’archeologia e l’Egitto, per il mare e per i paesi orientali. Amo fotografare i particolari più strani, le cosiddette prospettive insolite

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - Pinterest - Google Plus

Pubblicità

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.